Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Napoli. L’incidente all’interno del Policlinico Federico II

Quasi decapitato dall’ascensore, operaio in fin di vita


.

Quasi decapitato dall’ascensore, operaio in fin di vita
06/05/2010, 17:05

NAPOLI – Quasi decapitato dall’ascensore, mentre cercava di ripararlo per liberare un dipendente rimasto bloccato. E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri a Napoli, nell’edificio 1 del Policlinico Federico II. Gaetano, un operaio 25enne originario di Somma Vesuviana ma residente nel quartiere Fuorigrotta, dipendente della ditta Di Madero, aveva quasi finito il turno quando è stato lanciato l’allarme: una persona era rimasta bloccata nell’ascensore. Erano le 19.30, il ragazzo avrebbe staccato dopo mezz’ora. Quello che è accaduto dopo, lo stabiliranno le indagini delle forze dell’ordine. Quel che è certo è che il giovane è rimasto gravemente ferito durante l’intervento di manutenzione. Quasi decapitato. Immediatamente soccorso, è stato trasportato nel reparto di rianimazione, dove è stato ricoverato in condizioni estremamente gravi.
L’ascensore è attualmente sotto sequestro per consentire i rilievi del caso. Nelle prossime ore gli inquirenti cercheranno di ricostruire la dinamica dell’incidente, stabilendo le eventuali responsabilità per l’accaduto.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©