Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iniziativa della "Giovanni XXIII" contro i petardi-killer

Quest'anno il "no" ai botti illegali arriva dai bambini


.

Quest'anno il 'no' ai botti illegali arriva dai bambini
21/12/2011, 14:12

NAPOLI - Arte, esplosione di colori e tanta fantasia per dire “no” ai botti illegali. È l’idea partorita dalla mente di alcuni alunni della scuola “Papa Giovanni XXIII” di Chiaiano che hanno voluto creare, assieme alle loro insegnanti, un video per sensibilizzare grandi e piccini verso l’uso dei fuochi pirotecnici in vista della notte di San Silvestro. Immagini realizzate con tempera su cartoncino da disegno che rappresentano il luccichio dei fuochi, ed i boati che in quegli attimi che poco dopo la mezzanotte possono per sempre segnare vite umane, vogliono ricordare che una festa non può essere macchiata da pochi minuti di follia. Tutti servizi realizzati dalle scuole elementari verranno presentati a Palazzo San Giacomo e divulgati durante il periodo delle festività natalizie. All’iniziativa ha contribuito l’Ottava Municipalità di Napoli, zona calda della città di Napoli l’ultimo dell’anno dove si registra il maggior numero di incidenti provocati da fuochi d’artificio e petardi fuorilegge.  Il presidente Angelo Pisani, assieme agli uomini della Polizia Municipale, ha incontrato i piccoli studenti di Chiaiano per sensibilizzarli, ed invogliarli, a dire di no ai botti illegali.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©