Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RACKET, MINACCIATO FIGLIO IMPRENDITORE NAPOLETANO


RACKET, MINACCIATO FIGLIO IMPRENDITORE NAPOLETANO
15/09/2008, 18:09

 

Il figlio 15enne di un imprenditore antiracket di Sant'Anastasia (Napoli), è
stato aggredito e malmenato da due sconosciuti nei pressi della propria abitazione. I due, che erano in sella a uno scooter, si sono impossessati del suo motociclo.   L'episodio, secondo quanto riferito dal padre, Mario Romano, coordinatore nazionale dell'associazione antiracket Sos Italia
libera, sarebbe il sesto avvenuto in pochi anni sempre ai danni del ragazzo. Il 15enne, ieri sera, stava tornando a casa con il motociclo a quattro ruote, quando è stato avvicinato da due giovani su uno scooter che lo hanno dapprima strattonato, cercando di scaraventarlo a terra, e poi lo hanno bloccato e malmenato. Prima di andare via, i due giovani avrebbero anche
minacciato il ragazzo che è ora in stato di choc.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©