Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Racket: tangente prima delle ferie, tre arresti a Napoli


Racket: tangente prima delle ferie, tre arresti a Napoli
15/07/2010, 16:07


NAPOLI - Tre persone sono state arrestate in flagranza di reato dalla squadra mobile della questura di Napoli con l'accusa di tentata estorsione aggravata e continuata. Nino Argano, 46enne, Salvatore D'Andolfo, 32enne e Giuseppe Cozzolino, 55enne, con precedenti per reati specifici sono accusati, in concorso tra loro, di estorsione ai danni di un imprenditore edile, continuata ed aggravata dal metodo mafioso. I tre avevano preso di mira un cantiere edile impegnato nella ristrutturazione di uno stabile di Piazza Santa Maria la Nova. Dopo essersi accertati dell'ammontare dei lavori, i tre estorsori hanno chiesto una tangente di diecimila euro, in vista delle ferie estive. Uno dei tre, Nino Argano, per sfuggire all'arresto, ha anche costretto un giovane a consegnargli la maglietta che aveva addosso. L'espediente non ha impedito alle forze dell'ordine di individuarlo e arrestarlo. I poliziotti hanno anche sequestrato i ciclomotori usati dai tre malviventi per recarsi sul cantiere e circa 1000 euro trovati addosso ad Argano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©