Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Racket: tangenti ad imprenditore, arrestato capozona


Racket: tangenti ad imprenditore, arrestato capozona
01/06/2010, 15:06


NAPOLI - Un pregiudicato, Salvatore Taglialatela, 49 anni, di Saviano, è stato arrestato dai carabinieri con l' accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. I militari hanno eseguito un' ordinanza di custodia emessa dalla Dda di Napoli.
Taglialatela è ritenuto il capozona a Scisciano e Somma Vesuviana della N.a.n (Nuova alleanza nolana), un cartello di gruppi criminali emergenti che - secondo gli investigatori - stanno tentando di subentrare al clan Russo, disarticolato dai recenti arresti, nel controllo dei traffici illeciti dell' area nolana. Il pregiudicato aveva preso di mira un imprenditore edile al quale nel novembre 2009 aveva chiesto una somma di denaro da versare in più rate. L' imporrto della tangente richiesto era pari a quello corrisposto al clan Russo. Nell' aprile scorso Taglialatela si era presentato negli uffici della ditta ed aveva minaccaito uno dei titolari. Per dare maggiore credibilità alle minacce aveva ricordato un attentato compiuto nel novembre 2009, quando contro l' auto dell' imprenditore, parcheggiata nei pressi di casa, furono esploso cinque colpi calibro 7.65.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©