Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani la presentazione al P.O. San Paolo

Radio Marte e Abio: Un cineforum per piccoli degenti


Radio Marte e Abio: Un cineforum per piccoli degenti
02/12/2010, 16:12

NAPOLI - Domani,  3 Dicembre 2010 ore 15.00, presso l’aula Moscati della U.O.C. di Pediatria e Neonatologia dell'Ospedale San Paolo, verrà presentato il progetto che prevede la realizzazione di un cineforum all’interno del reparto di degenza che consentirà ai bimbi ricoverati di poter assistere alla proiezione di film compatibili con la loro età. Tale progetto è stato reso possibile grazie all’associazione ABIO in collaborazione con l’associazione COMI che da anni si occupa, in maniera del tutto volontaristica, di portare momenti di conforto ai bambini sofferenti e costretti a soggiornare in ambiente ospedaliero. Saranno presenti alla presentazione del progetto, alcune voci note dell'emittente Radio Marte, tra cui Gigio Rosa, Rosanna Iannacone e il duo dei Chiattoni Animati, oltre che il Direttore Sanitario del nosocomio, Dott. Maurizio Di Mauro ed il Commissario Straordinario dell’ASL Napoli 1 Centro, Dott. Achille Coppola. Il Presidio Ospedaliero San Paolo, già da qualche anno, ha avviato una serie di iniziative tese a portare avanti processi di umanizzazione che possano consentire sempre di più una integrazione ospedale territorio. Lo sportello contro la violenza alle donne ha sortito per il presidio il “bollino rosa” quale tra i pochi ospedali del Sud Italia   proteso alle problematiche della donna. Di recente attivazione il Servizio di Procreazione Medicalmente Assistita e l’ormai collaudato servizio di tutela per la maternità, centro di riferimento regionale. Il cinema in ospedale per i bambini inorgoglisce chi, al servizio della buona sanità, cerca di offrire quel supporto anche psicologico che va al di là del solo approccio diagnostico-terapeutico. E, il Reparto di Pediatria del presidio San Paolo, rappresenta una delle eccellenze di tanta buona sanità della nostra Regione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©