Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nella sentenza, previsto anche un risarcimento per Lerner

Radio Padana condannata per insulti ai rom


Radio Padana condannata per insulti ai rom
22/02/2010, 15:02

MILANO - L'Ottava Sezione del Tribunale penale di Milano ha condannato Leopoldo Siegel, direttore di Radio Padania, al pagamento di una multa di 1000 euro, per diffamazione a mezzo stampa aggravata dall'istigazione all'odio razziale. Inoltre è stato condannato a risarcire il giornalista Gad Lerner con 10 mila euro.
Il tutto era nato durante la trasmissione "Filo diretto", condotta dallo stesso Siegel, del 27 settembre 2007, durante la quale - commentando una puntata dell'Infedele sui rom, condotta da Lerner il giorno prima - erano stati ripetutamente insultati i nomadi, in quanto tali. Inoltre Siegel aveva anche minacciato ed insultato Lerner. Chiaramente, dato il tipo di persone che seguono Radio Padania, queste espressioni ne avevano attratte molte di colorite, e quindi c'era stato ilsolito florilegio di insulti. Questo aveva provocato la denuncia di Gad Lerner e il processo. Anche se poi in aula Siegel, nel tentativo di mitigare la sentenza, aveva fatto delle dichiarazioni spontanee con le quali si scusava per le espressioni utilizzate nei confronti del giornalista e sosteneva di essere stato travisato sui rom, perchè lui intendeva riferirsi solo a coloro che delinquono. Alla fine però queste dichiarazioni non gli hanno evitato la condanna, ed è anche giusto così. Infatti, chi ha sentito anche una sola volta Radio Padania, si rende conto che nelle trasmissioni si parla sempre genericamente di rom ed extracomunitari come delinquenti, stupratori, assassini e peggio, senza alcuna distinzione. Perchè sono appunto incitamenti all'odio razziale e basta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©