Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sarebbe ex della sorella ferita

Ragazza uccisa a Palermo: fermato l’assassino


Ragazza uccisa a Palermo: fermato l’assassino
19/10/2012, 18:24

PALERMO: Sembra ormai avere un volto l’assassino di Carmela Petrucci, la 17enne uccisa a coltellate a Palermo, nell’androne della sua abitazione.

Si tratterebbe dell’ex fidanzato della sorella della vittima, Lucia.

Quest’ultima, ricordiamo, è stata ferita a coltellate. La ragazza, che ha 18 anni, aveva avuto una relazione con l’assassino, a cui da qualche tempo aveva messo fine.

Ma il ragazzo sembra non avesse accettato la fine della storia.

Oggi si sarebbe verificata l’ennesima lite alla quale sembra sia intervenuta anche Carmela.

La sorella minore, avendo intuito il gesto folle dell’uomo avrebbe cercato di proteggere Lucia facendole da scudo e prendendosi così le coltellate mortali. 

Sembra sia stata la stessa Lucia ad aiutare gli inquirenti e a dare alcune indicazioni fondamentali per la cattura dell’aggressore.

Nei pressi dell’abitazione delle due ragazze si sono radunati tantissimi ragazzi, amici e compagni di scuole della vittima.

A quanto pare le ragazze sono state ritrovate da due dipendenti del supermercato Conad vicino alla loro casa.

Pippo Gambino il magazziniere al Conad ha dichiarato:

“Intorno alle 13.15 insieme a un mio collega abbiamo sentito delle urla. Allora ci siamo precipitati per vedere cosa stava succedendo. Appena siamo arrivarti davanti al portone dai vetri abbiamo visto le ragazze in una pozza di sangue, abbiamo citofonato e ci è stato aperto il portone. Subito dopo abbiamo chiamato prima la polizia e poi il 118”.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©