Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ragazza violentata alla Spezia, Ferraioli commenta


Ragazza violentata alla Spezia, Ferraioli commenta
21/11/2009, 11:11


LA SPEZIA - "L'ennesimo caso di violenza in piena città e sotto gli occhi di tutti che dimostra ancora una volta la necessità di sistemi di sicurezza più adeguati". Queste le prime parole di Maurizio Ferraioli - responsabile per la Liguria del movimento Italia dei Diritti, riguardo all'aggressione nei confronti di una ragazza di 25 anni avvenuta alla Spezia nella zona di Melara, nel tardo pomeriggio di mercoledì, intorno alle 19. La giovane, rientrando a casa, appena scesa dal bus è stata sorpresa da tra uomini che la hanno scaraventata in macchina con violenza. La vittima è poi riuscita a liberarsi dopo le 21.30 gettandosi fuori dall'abitacolo e chiedendo aiuto ai passanti. "Chiaramente, quello di cui si ha bisogno, - ha spiegato l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - non è di dare credito alle ronde, ma di fornire più risorse alle forze dell'ordine per poter controllare il territorio e dare maggiore sicurezza ai cittadini. Statisticamente casi del genere possono succedere in qualsiasi città, ma la mancanza di maggiore personale tra polizia, carabinieri e polizia municipale, fa si che questi episodi prolifichino sempre di più. L'Italia dei Diritti - ha concluso Ferraioli - è vicina alla persona che ha subito questa ignobile violenza e auspica che sia posto in atto un piano di sicurezza a livello comunale affinché il controllo del territorio sia più efficace".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©