Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ragazzini annoiati rapinavano coetanei: 3 arresti a Bagnoli


Ragazzini annoiati rapinavano coetanei: 3 arresti a Bagnoli
12/05/2012, 09:05

I carabinieri della stazione di bagnoli hanno tratto in arresto un 17enne già noto alle forze dell'ordine e due 16enni resisi responsabili di una serie di rapine perpetrate “per noia” e per continuare a provare “l’eccitazione e l’adrenalina del momento”. I predetti giovani sono stati identificati nel corso di indagini quali gli autori di almeno 3 rapine aggravate dall’uso d’armi da taglio perpetrate tra il 21 e il 26 aprile a minorenni che stavano attraversando il ponte pedonale che porta al parco giochi “Edenlandia”. In particolare, i giovani malviventi, dopo aver rapinato telefonini, i-pod e denaro contante, usavano dileggiare le vittime dopo averle fatte sedere a terra o mettere in ginocchio usando sui malcapitati violenza gratuita (dopo aver già consumato le rapine) per intimorirli ed evitare che sporgessero denuncia. I militari dell’arma che avevano ricevuto denuncia dei fatti reato hanno circoscritto il campo dei sospettati monitorando i movimenti di soggetti che si aggiravano con atteggiamento sospetto nella zona e hanno poi sottoposto le foto dei sospetti ai rapinati, che hanno riconosciuto i rapinatori. Nel corso delle perquisizioni conseguenti al blitz che ha portato all’arresto dei 3 minorenni, i militari dell’arma hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 2 coltelli a serramanico di 20 centimetri di lunghezza, corrispondenti a quelli usati nelle rapine. Agli indagati i carabinieri hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale per i minorenni l’8 maggio. Gli arrestati sono stati associati all’istituto penale minorile di nisida (il 17enne già noto alle forze dell'ordine che precedenti specifici) e alla comunita’ di recupero di napoli (gli altri 2, incensurati).

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©