Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ragazzo intossicato da gomme alla caffeina


Ragazzo intossicato da gomme alla caffeina
28/05/2009, 17:05

Le gomme da masticare energizzanti che contengono caffeina potrebbero essere non a rischio zero per la salute di bambini e adolescenti che esagerino nel consumo, soprattutto se non sono abituati a bere bevande contenenti caffeina: è accaduto a novembre in Italia ad un 13enne il quale, secondo quanto riporta Francesco Natale dell'ospedale Monaldi di Napoli, è stato ricoverato dopo che aveva accusato malori da intossicazione da caffeina per il consumo di gomme contenute in due pacchetti nel giro di 4 ore. Tornato a casa da scuola con un comportamento aggressivo e in preda ad agitazione, unitamente a dolori addominali e formicolio alle gambe, il ragazzo è stato portato in ospedale dalla madre. Qui i medici hanno osservato nel giovane tachicardia, pressione alta e respiro affannato ma agli esami del sangue il ragazzino non risultava aver fatto uso di droga. Il giorno seguente le sue dimissioni la mamma si è accorta dei due pacchetti di gomme, vuoti, nel suo zaino e li ha fatti analizzare dai medici. Così l'arcano è stato risolto: il giovane aveva ingerito 320 grammi di caffeina, cioè l'equivalente di più di tre tazze di caffé che per un ragazzino di 45 chili di peso non avvezzo a bere caffè corrispondono a 10 tazze di tè bevute da un adulto una dietro l'altra nel giro di poche ore. I medici hanno dunque diagnosticato tutti i sintomi di un'intossicazione da caffeina e avvertono: bambini e ragazzini non abituati a bere caffé o tè dovrebbero masticare queste gomme senza esagerare nel consumo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©