Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Boldrini: "Bisogna fare chiarezza fino in fondo"

Ragazzo ucciso a Napoli, Alfano: "Napoli è una trincea"


Ragazzo ucciso a Napoli, Alfano: 'Napoli è una trincea'
07/09/2014, 16:47

NAPOLI - A pochi giorni dall’uccisione di Davide Bifolco, il ragazzino di 17 anni che non si è fermato ad un posto di blocco ed è stato raggiunto accidentalmente da un colpo di pistola sparato da uno dei carabinieri  durante l’inseguimento, il ministro dell’Interno Angelino Alfano commenta l’accaduto, dicendo che “Napoli è una trincea”, che “nulla può giustificare la morte di un diciassettenne”, ma anche che “lo Stato non è un nemico”. “Napoli è una trincea difficilissima che noi guardiamo con molta attenzione. Siamo impegnati al massimo nell'attività di prevenzione e repressione, convinti che ben presto i risultati non mancheranno”, ha detto Alfano. “Nulla può giustificare la morte di un diciassettenne – ha poi continuato –. Allo stesso tempo sento il bisogno di esprimere pubblicamente la stima grande e meritata che l'Arma dei Carabinieri gode nel Paese e nelle Istituzioni. Napoli, come intere zone del Sud, ha bisogno di un lavoro in profondità che parta dalle scuole e faccia avvicinare la gente allo Stato - che non può essere visto come un nemico - e alle sue regole”. Infine, ha detto: “I carabinieri, nonostante fosse da tre ore finito il turno di lavoro, erano impegnati nella ricerca di un latitante. Toccherà alla magistratura accertare la dinamica dei fatti. Mi fermo qui per il rispetto del dolore della famiglia del povero Davide”.

La presidente della Camera, Laura Boldrini, intervistata a Cernobbio, in provincia di Como, ha dichiarato ai giornalisti: “La situazione di Napoli è molto dolorosa, sono vicino alla famiglia del ragazzo. E spero che venga fatta chiarezza fino in fondo”. Ha poi aggiunto, però, che non bisogna esagerare sulla possibilità del rischio che scoppi una rivolta sociale contro le forze dell’ordine.

Il colonnello Marco Minicucci, comandante provinciale del carabinieri di Napoli, intanto, si dice addolorato per l’accaduto e racconta che il militare coinvolto nella vicenda è profondamente turbato “dall’accidentalità dell’evento”, che vive con grande tristezza.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©