Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato un 25enne tunisino mentre fuggiva in Francia

Ragusa: un fermo per lo stupro di una guardia medica


Ragusa: un fermo per lo stupro di una guardia medica
24/03/2010, 21:03

RAGUSA – Una dottoressa 53enne è stata  violentata la notte del 17 marzo a Scicli (Ragusa) mentre svolgeva il turno di lavoro di guardia medica, durante l'aggressione si era anche fratturata  la tibia. Nell’ambito delle indagini è stato fermato un giovane di 25 anni originario della Tunisia. L'uomo vive a Scicli col fratello in una casa fatiscente e si sarebbe allontanato da casa nei giorni successivi la violenza.
L'extracomunitario è stato fermato dalla gendarmeria francese, nei pressi di Tolosa, mentre in treno si stava recando, pare a Parigi da dove sperava di fare rientro in Tunisia con un aereo. A dare la svolta alla sua identificazione e al suo fermo, sarebbe stato il riconoscimento dell'aggressore da parte della vittima, che l'avrebbe identificato attraverso una foto mostrata dagli investigatori. I sospetti si erano indirizzati sul giovane tunisino subito dopo la sua scomparsa da Scicli, proprio all'indomani dello stupro avvenuto nei locali della guardia medica. Il giovane era in paese con un fratello, mentre il resto della loro famiglia era rientrata, temporaneamente, in Tunisia per una festa. All'improvviso si era reso irreperibile. Poi, la fuga e l'arresto.

 

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©