Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Votato all'unanimità, ma il processo penale continuerà

Rai: il Cda elegge Minzolini capo corrispondenti esteri

Pancho Pardi, Idv: "E' un'offesa al buon senso"

Rai: il Cda elegge Minzolini capo corrispondenti esteri
31/05/2012, 15:05

ROMA - Oggi l'ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini è stato eletto dal Cda dell'azienda all'unanimità nuovo direttore del coordinamento dei corrispondenti esteri della Rai. Otto voti a favore per l'ex direttore del Tg1, rimosso dalla direzione all'inizio dello scorso dicembre. Il Cda dovette votare contro Minzolini, dopo lo scandalo che portò al processo penale per l'utilizzo della carta di credito aziendale a scopi personali. Adesso i legali di Minzolini hanno ritirato il ricorso d'urgenza proposto per ottenere la ricollocazione ad altro incarico di equivalente spessore, ma andrà avanti il processo penale. Qualora Minzolini dovesse essere prosciolto dall'accusa, ritornerebbe automaticamente al vertice del Tg1. Nel frattempo sarà a capo del coordinamento dei corrispondenti esteri della Rai. In base a un accordo tra azienda e Usigrai, Minzolini sarebbe potuto andare nella sede di New York oppure Parigi, entrambe rifiutate. La decisione del Cda non sembra aver accontentato tutti, le critiche arrivano soprattutto dalla politica. "Il Cda della Rai non ha ormai alcuna autorevolezza - ha detto il capogruppo dell'Italia dei Valori in Commissione di Vigilanza Pancho Pardi - perché il suo mandato è scaduto da oltre due mesi. Il caos di un Consiglio di amministrazione in confusione è dimostrato dalla mancata approvazione de palinsesti. E' un'offesa al buon senso, ai cittadini e alla magistratura che sta indagando su di lui".
Non è passata infatti la presa d'atto dei palinsesti autunnali in Consiglio di amministrazione Rai. I voti a favore sono stati quattro, ma la maggioranza necessaria era di cinque voti. Due sono stati i voti contrari, due gli astenuti, tra ciu il presidente Paolo Garimberti.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©