Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Al suo posto potrebbe andare Vincenzo Novari

Rai: "Ti sputtanerò" rischia di costare il posto a Masi



Rai: 'Ti sputtanerò' rischia di costare il posto a Masi
23/02/2011, 17:02

ROMA - Appare quasi un assurdo: il direttore generale che ha portato la Rai ai minimi storici di audience, ora rischia il posto per una trasmissione di grandissimo successo. E' questo che può succedere a Mauro Masi, che nel prossimo Cda, previsto per giovedì, rischia grosso. Infatti a quanto pare, Sanremo gli ha scatenato contro l'ira del premier. In particolare, quando Luca e Paolo hanno cantato "Ti sputtanerò", su Berlusconi e Fini. Lo dimostra una dichiarazione di Antonio Verro, consigliere Rai considerato vicinissimo a Berlusconi: "Una satira politica da televisione commerciale non adatta ad una platea così vasta ed eterogenea come quella del Festival che fa servizio pubblico. Il direttore generale mi ha dato rassicurazioni sul fatto che le questioni che in questi giorni hanno interessato la direzione artistica del Festival verranno portate all'attenzione del prossimo consiglio di amministrazione". Frase che viene interpretata come un benservito per Masi. E infatti si fa già il nome del possibile successore: Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia.
A complicare le cose, d'ora in poi il consiglio di amministrazione della Rai sarà azzoppato: Angelo Maria Petroni e di Giovanna Bianchi Clerici rischiano una multa di 200 mila euro a testa da parte della conte dei Conti, per aver approvato la nomina a direttore generale di Alfredo Meocci, incompatibile in quanto proveniente dall'Agcom. I due hanno annunciato che, finchè non sarà chiarita la loro posizione, non parteciperanno ai Cda della Rai. Questo fa sì che adesso la maggioranza abbia tre voti, come l'opposizione. La differenza la farà il presidente, Paolo Garimberti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©