Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, vittima della spedizione punitiva un ristoratore

Raid dopo un litigio per le giostrine, cinque arresti



Raid dopo un litigio per le giostrine, cinque arresti
14/10/2010, 12:10

NAPOLI - Cinque persone sono state arrestate per il pestaggio di un ristoratore in seguito ad un litigio per l'uso delle giostrine da parte di alcuni bambini. La spedizione punitiva è stata fatta il 26 settembre scorso nel ristorante "Il Pino" di Cercola (Napoli) da alcune persone che, secondo le indagini, sono vicine al clan Sarno.
I carabinieri sono riusciti ad identificare gli aggressori grazie ad alcune telecamere a circuito chiuso installate nel ristorante. Sono finiti in manette Salvatore Romano, 36 anni, Carmine Olivieri, 45 anni, Vincenzo Persico, 30 anni, Antonio Andreoni, di 46, e Giovanni Gravino, di 30. Il gip Antonella Terzi su richiesta del pm Vincenzo D'Onofrio ha emesso nei loro confronti ordinanze di custodia cautelare, in cui sono contenuti fotogrammi estrapolati dai filmati che riprendono  l'aggressione.
Romano e Gravino, secondo le ricostruzioni degli investigatori, fecero la loro spedizione punitiva armati di pistola protetti da altre tre persone che li attendevano fuori.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©