Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incursioni al Silvestri e al terzo circolo del Penniniello

Raid vandalici in due scuole di Portici e Torre Annunziata


.

Raid vandalici in due scuole di Portici e Torre Annunziata
09/04/2010, 16:04

PORTICI-TORRE ANNUNZIATA – Sembra proprio non trovare pace il liceo “Silvestri” di Portici, preso nuovamente di mira da un gruppo di vandali che hanno messo a segno l’ennesimo raid ai danni della scuola di piazza San Pasquale.
L’altra notte alcuni sconosciuti dopo essersi introdotti nella scuola, hanno aperto i rubinetti al primo e terzo piano e svuotato gli estintori. L’edificio si è dunque completamente allagato ed è stato necessario sospendere l’attività didattica. L’irruzione dei teppisti dell’altra notte nel liceo porticese, va ad aggiungersi ai raid compiuti nei mesi scorsi, almeno cinque in meno di 60 giorni.
Stesso destino anche per la sede distaccata della stessa scuola, in via Paladino, che più di una volta ha subito atti vandalici.
Sconcertato ed amareggiato l’intero corpo docenti. “Non sappiamo a chi possa giovare tutto questo – ha spiegato Olimpia Mazzarella, vicaria dell’istituto- Questi continui atti gratuiti, non fanno altro che danneggiare l’immagine di una scuola simbolo del territorio”.
Intanto, anche se non c’è la certezza che ad agire siano studenti della scuola, gli insegnanti si dicono pronti a collaborare con le forze dell’ordine per smascherare la gang. A seguire le indagini, i carabinieri della locale stazione che stanno esaminando le immagini delle telecamere collocate all’ingresso della scuola e in alcuni corridoi. Al momento, però, pare che i vandali siano riusciti a sfuggire all’occhio elettronico, segno questo che conoscevano il sistema di videosorveglianza della scuola.
La scorsa notte, intanto, un gruppo di teppisti è entrato in azione anche a Torre Annunziata, nella succursale del terzo circolo didattico del parco del Penniniello.
Una gang, probabilmente composta da ragazzini, si è introdotta nella scuola rovesciando banchi, sedie e lavagne. Prelevato anche, dai vari armadietti, il materiale di cancelleria e gettato sui pavimenti delle aule.
A scoprire l’irruzione dei vandali, il personale dell’istituto ieri mattina. Immediatamente avvertita la dirigente scolastica, Anna Maria Papa, che ha disposto dunque la sospensione delle lezioni per consentire la pulizia dei locali.
Sempre ieri mattina, dopo aver appreso la notizia, alcune mamme hanno protestato all’esterno dei cancelli della scuola chiedendo una maggiore vigilanza e rivolgendo un appello al sindaco della città affinché venga dedicata maggiore attenzione alla struttura scolastica.
Intanto proseguono le indagini dei carabinieri per risalire ai responsabili del raid vandalico.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©