Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapina a Castelnuovo, si cerca il basista


Rapina a Castelnuovo, si cerca il basista
27/11/2009, 15:11


CASTELNUOVO - Continuano le indagini dei carabinieri riguardo alla rapina effettuata lo scorso mese di settembre all’ufficio postale di Velina, frazione di Castelnuovo Cilento. Dopo l’arresto dei due rapinatori di Giugliano, i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, continuano ad indagare per identificare il basista che avrebbe architettato tutto, ed agevolato il colpo in banca. Al momento gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Renato Martuscelli, non lasciano trapelare alcuna notizia. Secondo indiscrezioni, i militari sospetterebbero di qualcuno del posto, che avrebbe potuto dare indicazioni precise ai due rapinatori, su orari ed abitudini dei dipendenti della banca, o addirittura avergli dato ospitalità. Non sono esclusi, dunque, nuovi colpi di scena. Intanto i due rapinatori napoletani, Crescenzio Panico e Domenico D’Alterio, rispettivamente di 19 e 22 anni, restano in cella in attesa di essere interrogati dall’autorità giudiziaria. Potrebbero essere proprio loro, per migliorare la loro posizione, a dare nuove indicazioni giudiziarie agli inquirenti. Entrambi, incastrasti dalla videosorveglianza e dal dna, sono risultati incensurati ma allo stesso tempo veri professionisti della rapina. L’8 settembre scorso, entrarono all’interno della filiale della banca come due normali clienti, poi una volta arrivati allo sportello cacciarono un taglierino e minacciarono le due impiegate, costringendole a consegnare tutto il denaro. Dopo il colpo, i due giovani riuscirono addirittura ad uscire tranquillamente dalla porta d’ingresso girevole, senza che nessuno azionasse il sistema di bloccaggio che avrebbe potuto intrappolare i rapinatori durante il passaggio. Le telecamere ripresero tutto, sia l’ingresso che l’uscita dei malviventi. I filmati furono immediatamente acquisiti dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile che li hanno visionati attentamente. E grazie alla comparazione dei fotogrammi con alcune foto dei due rapinatori è stato possibile chiudere il cerchio su di loro.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©