Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapina a Frattamaggiore, Fermati i due rapinatori


Rapina a Frattamaggiore, Fermati i due rapinatori
02/03/2012, 10:03

Questa notte, ad Arzano, i carabinieri della locale tenenza in collaborazione con colleghi della stazione di Frattamaggiore, hanno sottoposto a fermo d’indiziato di delitto per rapina angelo de rosa, 21 anni, già noto alle ffoo, e de rosa raffaele, 20 anni, incensurato. Tale risultato è stato raggiunto in ragione dell’ottima attività investigativa svolta in perfetto coordinamento con la Procura di Napoli, nonostante il rischio che l’indagine e la cattura dei malfattori potessero essere compromessi dalla diffusione su youtube del filmato in cui si vedevano i 2 mentre rapinavano una signora di frattamaggiore,. I militari dell’Arma avevano infatti acquisito importanti elementi investigativi che consentivano di addivenire alla identificazione dei malfattori, i quali, sentitisi pressati da serrate indagini e dalle ricerche, si sono spontaneamente presentati in caserma ammettendo la loro responsabilità sulla rapina commessa il pomeriggio del 27 febbraio in via rocco capasso di frattamaggiore. In particolare i 2, senza armi e a volto scoperto, avevano avvicinato una casalinga 54enne di frattamaggiore per scipparla ingaggiando con la signora una violenta colluttazione al fine di portarle via la borsa, dandosi poi alla fuga a bordo della citroen nera, di proprietà del padre 48enne di de rosa angelo. La vittima aveva riportato varie ecchimosi alle mani guaribili in 3 giorni e le erano state prestate le prime cure nell’ospedale di frattamaggiore. Nel corso delle formalità di rito i 2 rapinatori hanno detto di aver subito buttato la borsa con l’intero contenuto poiché di nessun interesse (c’erano qualche spicciolo, effetti personali e assegni). Sono stati inoltre avviati accertamenti per verificare eventuali altri fatti delittuosi commessi dai 2 nei comuni limitrofi. Nel corso di formale individuazione di persona la parte lesa ha riconosciuto senza alcun dubbio i due giovani. I fermati sono stati associati alla casa circondariale di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©