Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapina alla Gaiola, in manette due insospettabili


Rapina alla Gaiola, in manette due insospettabili
23/09/2009, 15:09


Poco dopo la mezzanotte, tre persone armati di pistola, affrontano due giovani fermi in auto in via Gaiola a Posillipo, facendosi consegnare soldi e telefoni. Giuseppe Errico, 22anni e Fabio Ursino, 23enne, incensurati, sono stati sottoposti a Fermo di Polizia Giudiziaria dagli agenti del Commissariato di Polizia di Posillipo dopo aver messo a segno una rapina.
A bordo di una Audi A3, insieme ad un terzo complice, attivamente ricercato, giungono dall’area Nord della città, a Posillipo dove prendono di mira due giovani che parlavano in auto ferma alla Discesa Gaiola.
Con il calcio della pistola, mandano in frantumi il vetro dell’auto della Lancia Y e fanno razzia di telefoni, effetti personali e la somma di 120 euro.
La Volante del Commissariato di Posillipo, allertata dalla Sala Operativa della Questura, effettua un controllo del territorio.
Ha destato sospetti la presenza all’ospedale San Paolo di Fabio Ursino; un giovane che si era recato per farsi medicare una ferita lacero contusa al braccio provocata dalla rottura di un vetro.
Successivamente le ricerche si sono concentrate a Melito dove abita Giuseppe Errico.
Sotto la sua abitazione, è stata rinvenuta parcheggiata l’auto usata per la rapina; all’interno la Polizia ritrova i cellulari rapinati che vengono riconosciuti dalle vittime.
Il giovane, vistosi alle strette, consegnava anche i soldi che prelevava dal portafogli.
Proseguono le ricerche per il terzo complice.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©