Cronaca / Nera

Commenta Stampa

100mila euro il bottino

Rapina alla sede centrale del Banco di Napoli

Per la fretta lasciati 3 sacchi d'oro nel caveau

.

Rapina alla sede centrale del Banco di Napoli
10/10/2012, 10:01

NAPOLI - Sembra la scena di un film ma di finzione non c'è proprio nulla. Era considerata impossibile un'incursione del tipo arancia meccanica nella sede centrale del Banco di Napoli a Via Toledo, ma le statistiche si sono smentite da sole. Un gruppo di malviventi, composto da 6 persone, con il volto coperto da maschere, sono entrati dalle fogne nel piano basso dell'istituto di Credito. Una volta all'interno i malviventi hanno chiuso i lavoratori del settore manutenzione della Banca in una stanza ed hanno prelevato un'ingente quantitativo di roba. Secondo quanto si è appreso, dopo il colpo il gruppo sarebbe fuggito utilizzando lo stesso percorso usato per accedere alla banca. Secondo la ricostruzione degli investigatori  i rapinatori sono entrati dal lato di via San Giacomo, dove si trova l'ingresso del Monte dei Pegni dell'antico Istituto di credito. Sul posto sono giunti anche gli uomini del servizio fognario del comune che insieme ai Carabinieri hanno messo in sicurezza i tombini stradali relativi al percorso sotterraneo utilizzato dai ladri. E' di circa 100mila euro in contanti e di vari oggetti preziosi lasciati alla filiale Pegni del Banco di Napoli, il bottino della rapina, che, a giudicare dai tre sacchi da campeggio pieni di oro lasciati nel  caveau della banca poteva essere molto più sostanzioso. Infatti i ladri vistisi scoperti hanno portato via solo quello che potevano trascinare velocemente, lasciando sul posto i sacchi pieni di oro.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©