Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sei anni e quattro mesi per il 50enne di Torre del Greco

Rapina da 30 milioni: poliziotto condannato


.

Rapina da 30 milioni: poliziotto condannato
29/01/2010, 15:01

TORRE DEL GRECO -  Si è chiuso con una condanna a sei anni e quattro mesi di reclusione il processo a carico di Giovanni Franzese, poliziotto di Torre del Greco accusato di aver partecipato ad una rapina milionaria alla Mondialpol di Biella.
Per i giudici dunque il 50enne arrestato nell’ottobre del 2008, prese parte, insieme ad altri 12 complici, ad un colpo che fruttò ben 30 milioni di euro.
I fatti risalgono al 31 agosto del 2008 quando la banda di criminali prese d’assalto la sede della Mondialpol di Biella. I rapinatori, dopo aver fatto irruzione nei locali, immobilizzarono prima le tre guardie giurate presenti e poi le cassiere della società. Due dei malviventi portavano divise da carabinieri, gli altri tute blu e caschi integrali. Dopo la rapina la gang fuggì a bordo di un furgone guidato proprio, secondo gli investigatori da Francese, l’insospettabile poliziotto torrese. Secondo la ricostruzione degli inquirenti che hanno indagato sul colpo milionario, il 50enne, infatti, avrebbe avuto il compito di trasportare parte del bottino fino al Sud Italia. Ipotesi poi confermata anche dalla sentenza di primo grado.
Ad incastrare Giovanni Franzese, originario del quartiere Leopardi di Torre del Greco, la testimonianza di una coppia di coniugi, anche loro nati nella città del corallo ma trasferitisi in Piemonte, che hanno raccontato di aver ospitato il poliziotto nel loro appartamento proprio alla vigilia del raid criminale. L’arresto del 50enne arrivò però dopo le rivelazioni di uno dei suoi complici arrestato in precedenza, durante la prima fase dell’inchiesta, e al seguito delle quali, furono effettuate due perquisizioni in casa e nell’ufficio di Franzese. Ritrovati in questa circostanza, 2000 euro in contanti, tenuti insieme da una fascetta della Mondialpol.
I complici del poliziotto torrese, tutti arrestati, sono stati condannati, dopo processo con rito abbreviato a pene che vanno dai tre ai dodici anni.
Ieri, dopo oltre un anno di indagini, si è chiuso il cerchio per i responsabili della rapina milionaria, con la condanna di Franzese a sei anni e quattro mesi

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©