Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Il ragazzo già arrestato per il duplice omicidio Ambrosio

Rapina in villa, romeno condannato a 10 anni


Rapina in villa, romeno condannato a 10 anni
08/10/2009, 18:10

E’ stato condannato a dieci anni di carcere Marius Vasile Acsiniei, il 22enne romeno che dovrà rispondere anche del duplice omicidio di Franco Ambrosio e Giovanna Sacco. Acsiniei è stato giudicato con rito abbreviato per i reati di rapina e lesioni aggravate. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine il 6 aprile scorso il giovane, insieme ad un complice, fece irruzione in una villa di via Giustiniano, quartiere Soccavo (Napoli), dove picchiarono, legarono e imbavagliarono una giovane donna per poi rapinare la somma di circa 5mila euro, oggetti in oro e in argenti. La vittima fu successivamente trasportata in ospedale, dove fu riscontrata la frattura dell’osso zigomatico ed un ematona periorbitario. Acsiniei fu incastrato grazie alle impronte digitali.
Il provvedimento di arresto gli era stato consegnato quando era già in carcere. Il 22enne era stato infatti arrestato per l’omicidio dei coniugi Franco Ambrosio, l’ex re del grano, e Giovanna Sacco. La coppia fu massacrata nella villa alla discesa Gaiola a Posillipo, in circostanze analoghe a quelle verificatesi nella villa di Soccavo. Le forze dell’ordine, nell’ambito delle indagini, arrestarono anche i due complici, anch’essi romeni. Fino a poco prima del duplice omicidio Acsiniei lavorava proprio nella villa alla Gaiola, dove era stato giardiniere per conto dei coniugi uccisi.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©