Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Due persone arrestate

Rapinano e picchiano un transessuale


Rapinano e picchiano un transessuale
30/04/2011, 12:04

ROMA - La notte scorsa, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due 30enni romani, entrambi residenti a Zagarolo e già conosciuti alle forze dell'ordine, con l'accusa di rapina in concorso e lesioni. I due, a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, intorno alle 3:30, hanno avvicinato un transessuale brasiliano di 21 anni in via Emilio Longoni afferrando la borsa che portava a tracolla nel tentativo di strappargliela di dosso. I malviventi, però, non avevano fatto i conti con la resistenza opposta dalla vittima che li ha "costretti" a scendere dal veicolo e passare alle vie di fatto: dopo averlo colpito con schiaffi e pugni, afferrata la borsa, i due si sono dati frettolosamente alla fuga col "malloppo". Proprio in quel momento, poco lontano, stava passando una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile che, vista la scena, è intervenuta riuscendo a bloccare i rapinatori dopo un breve inseguimento. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al 21enne brasiliano che, nell'aggressione, ha riportato solo qualche lieve contusione. Il motociclo utilizzato durante la rapina, intestato al padre di uno dei due rapinatori, è stato sequestrato: i malviventi avevano pensato bene di camuffare le lettere e i numeri della targa con del nastro adesivo, in modo da renderla illeggibile. Per i rapinatori in trasferta si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©