Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Risponderanno anche di furto d'auto e sequestro di persona

Rapinano un negozio ad Afragola: arrestati dopo poche ore


Rapinano un negozio ad Afragola: arrestati dopo poche ore
20/01/2010, 17:01

AFRAGOLA (NA) - Ieri sera gli agenti del Commissariato di Polizia di Afragola, hanno arrestato Ferdinando Sellitto, 22enne di Arzano per rapina aggravata, sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale; nonché sottoposto a Fermo di P.G. Francesco Siviero, 29enne di Casalnuovo di Napoli per rapina aggravata e sequestro di persona in concorso con Sellitto.
Teatro dell'episodio un esercizio commerciale di Via S. Marco dove i due, armati, hanno costretto le commesse a consegnare loro l’incasso ammontante a circa 350, e successivamente hanno costretto il titolare del negozio, che al momento si trovava in una sala giochi adiacente, a consegnare loro le chiavi della sua autovettura parcheggiata fuori l’ingresso dell’esercizio, una Suzuki Swift.
Impossessatisi dell’autovettura, i due rapinatori hanno poi costretto il proprietario della Suzuki a disattivare il sistema di allarme e di salire a bordo con la minaccia della pistola puntata alla tempia per poi rilasciarlo di li a poco in una stradina buia poco distante dal luogo della rapina.
Sulla tarda serata la Polizia è però riuscita a rintracciare l’autovettura che era parcheggiata in Via Claudio di Casalnuovo. E’ bastato attendere un paio d’ore per vedere i due complici arrivare a bordo di una moto per riprendersi la Suzuki. Sellitto è quindi salito a bordo dell’autovettura rubata mentre Siviero, riconosciuto dai poliziotti, si è dato immediatamente alla fuga.
Sellitto ha opposto una tenace resistenza, ma alla fine è stato bloccato e tratto immediatamente in arresto. Siviero è stato invece poco dopo rintracciato presso la propria abitazione e quindi subito sottoposto a fermo di Polizia giudiziaria.
In sede di individuazione di persona Sellitto è stato riconosciuto come il rapinatore che impugnava l’arma. A casa di Siviero, sottoposta a perquisizione domiciliare, sono stati invece rinvenuti e sequestrati, la sciarpa ed il cappello che lo stesso aveva utilizzato nel corso della rapina.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©