Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La gioielleria era in ferie ma il titolare era all'interno

Rapinata gioielleria a Nola, colpo da 1 milione di euro

La banda sembra fosse composta da cinque uomini

Rapinata gioielleria a Nola, colpo da 1 milione di euro
17/08/2011, 19:08

Colpo grosso ieri sera in via Imbroda a Nola, una banda di quattro uomini con i volti coperti da passamontagna hanno svaligiato una gioielleria che era chiusa per ferie ma il titolare era allo stesso al lavoro per sbrigare un pò di lavoro arretrato. La serranda era mezza abbassata, le porte erano sbarrate. I malviventi hanno atteso che uscisse per assalirlo. Solo uno dei quattro, armato di pistola si è fatto avanti: lo ha spinto all'interno della gioielleria e poi sono entrati gli altri. Aperte le casseforti i banditi hanno gettato in alcune borse lingotti di oro e di argento, gioielli, monili in oro e argento. Nel frattempo mentre veniva razziato ogni bene il titolare si trovava chiuso in un sgabuzzino legato e imbavagliato. Probabilmente ieri sera nella gioielleria ha agito una banda molto attenta e bene organizzata. I banditi completata la rapina si sono impossessati dell'hard disk dell'impianto di telecamere a circuito chiuso. Poi sono andati via. Gli agenti del commissariato di Nola hanno eseguito i rilievi all'interno del negozio svaligiato e avviato le indagini per cercare di identificare gli autori del colpo. Il titolare in base ad una prima stima ha riferito di avere subito un danno per 1 milione di euro. Il commerciante ha anche detto alla polizia di essere assicurato ma di non ricordare se contro il furto o anche contro la rapina.

Commenta Stampa
di va.es.
Riproduzione riservata ©