Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

RAPINATORE FERMATO DOPO POCHE ORE


RAPINATORE FERMATO DOPO POCHE ORE
14/07/2011, 11:07

NAPOLI - Questa notte, gli agenti del Commissariato di Polizia “San Ferdinando”, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Alessandro Santoro, 28enne napoletano, in quanto gravemente indiziato di aver commesso sulla tarda serata di ieri una rapina ai danni di una 18enne.
La vittima della rapina stava passeggiando lungo via Cavallerizza a Chiaia in compagnia del ragazzo, quando il rapinatore in sella ad un motociclo li ha raggiunti da dietro e ha provato a strapparle la borsa che portava a tracolla. La ragazza ha però provato ad opporre resistenza, ma strattonando con violenza, il rapinatore è riuscito nel proprio intento impossessandosi della borsa ed allontanandosi poi a forte velocità facendo perdere le proprie tracce verso Via dei Mille. In sede di denuncia, tanto la vittima quanto il suo ragazzo, hanno quindi fornito una descrizione attenta e molto dettagliata del rapinatore e del suo abbigliamento ma soprattutto del tatuaggio di un ideogramma che Santoro porta sull’avambraccio destro e di un altro più vistoso sull’altro braccio. Grazie a tutte queste informazioni, i poliziotti si sono diretti verso la zona compresa tra il Pallonetto di Santa Lucia ed i Quartieri Spagnoli alla ricerca di un soggetto simile a quello descritto dai denuncianti. Verso le 01.10, gli agenti hanno notato in Vico Solitaria un uomo in sella ad un motociclo, in compagnia di una donna e corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima della rapina ma soprattutto con due tatuaggi alle braccia identici a quelli riportati nella denuncia.
All’intimazione dell’alt da parte dei poliziotti, l’uomo ha improvvisamente accelerato l’andatura cercando di dileguarsi nei vicoletti adiacenti. Dopo un breve inseguimento in Via Egiziaca, il 28enne è stato quindi raggiunto e bloccato: era Santoro. Il giovane è stato quindi condotto presso gli uffici del Commissariato dove, tanto la vittima della rapina, che il suo ragazzo, lo hanno riconosciuto senza dubbio quale autore della rapina subita poche ore prima in Via Cavallerizza a Chiaia. Oltre alle caratteristiche somatiche ed all’abbigliamento, i due testimoni hanno riconosciuto i due particolari tatuaggi che il 28enne ha sulle braccia. Alessandro Santoro è stato pertanto sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e subito condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale. La giovane vittima della rapina si è invece recata presso il pronto soccorso dell’Ospedale Pellegrini dove i sanitari, le hanno diagnosticato un trauma distruttivo al gomito destro e delle contusioni multiple in varie parti del corpo giudicandola guaribile in 7 giorni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©