Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I malviventi si rassicuravano sul buon esito del colpo

Rapinavano banche consultando una maga: 4 arresti


Rapinavano banche consultando una maga: 4 arresti
24/04/2012, 11:04

SAVONA - Sono quattro le persone arrestate dai carabinieri di Savona: rapinavano banche e gioiellerie tra Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna. Le modalità di esecuzione erano le più classiche, in quanto i colpi messi a segno venivano eseguiti con mitragliette, pistole e tamponi di ovatta posizionati in bocca e nel nas, per alterare i tratti somatici. Ma a contraddistinguere questa banda di malviventi dalle altre era un rituale insolito: prima di entrare in azione, i quattro si rivolgevano ad una cartomante per essere rassicurati sul buon esito dei colpi. L’organizzazione, considerata “pericolosa”, era composta da due latitanti campani, padre e figlio, il primo arrestato a Napoli e il secondo a Rimini, e da una coppia di insospettabili agenti immobiliari piemontesi che facevano da basisti. Nelle abitazioni perquisite, i carabinieri hanno rinvenuto parte dei gioielli rubati. Ma anche armi da guerra complete di munizionamento, insieme a parrucche e fascette utilizzate per immobilizzare le vittime.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©