Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La banda utilizzava tecniche paramilitari

Rapinavano furgoni portavalori, 164 arresti e 177 denunce

Nel corso dell'operazione sequestrate anche armi e munizioni

Rapinavano furgoni portavalori, 164 arresti e 177 denunce
21/09/2012, 09:13

FOGGIA - La Polizia di stato di Foggia ha dato esecuzione all'ultima tranche della maxioperazione contro bande di criminali di Cerignola ed Andria dedite, in particolar modo, all'assalto a furgoni portavalori e ad autotrasportatori.

L'operazione, denominata "Border Less", era stata avviata già un anno fa, nel settembre 2011, dal Servizio centrale operativo, dal Servizio polizia stradale, dalle Squadre mobili di Foggia e Bari e, in ultimo, dai commissari di Cerignola ed Andria. In un anno sono state arrestate complessivamente 164 persone, mentre altre 177 sono state denunciate in stato di libertà. I gruppi criminali erano originari di alcuni comuni compresi tra le province di Foggia e Bari, ma operavano in diverse regioni. Nell'ambito dell'operazione sono anche state sequestrate diverse armi - tra cui fucili, pistole e kalashnikov - e 800 munizioni di diverso calibro, oltre che 261 automobili di provenienza illecita.

L'operazione ha dato un duro colpo alla criminalità cerignolana e andrianese. Le indagini, inoltre, hanno permesso di smantellare la struttura organizzativa di diversi sodalizi malavitosi, composti prevalentemente da pregiudicati, che operavano sul territorio nazionale ricorrendo a tecniche paramilitari con l'uso di armi "ad alto volume di fuoco" e materiale esplosivo.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©