Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il piccolo veniva utilizzato per i sopralluoghi con la madre

Rapine: dieci arresti a Palermo. Coinvolto bimbo di 10 anni


Rapine: dieci arresti a Palermo. Coinvolto bimbo di 10 anni
21/02/2012, 11:02

PALERMO - Organizzavano furti presso filiali d’istituti di credito ed attività commerciali (soprattutto benzinai e rivendite di tabacchi) e organizzavano il tutto nel miglior modo possibile. Il piano ogni volta prevedeva che una donna portasse con sé il figlio di 10 anni per effettuare i sopralluoghi, mentre le rapine poi venivano eseguite dai suoi complici. Siamo a Bagheria, in provincia di Palermo, dove i carabinieri hanno eseguito dieci ordinanze di custodia cautelare in carcere, facendo chiarezza su ben nove colpi messi a punto dalla squadra super organizzata. Importante anche l’apporto dei sistemi di videosorveglianza, che hanno tra l’altro ripreso la donna nel corso delle visite preparatorie da lei compiute con il figlio di 10 anni. A capo della banda, secondo i carabinieri, un pregiudicato di 40 anni (Rosario Schillaci), che organizzava i colpi, mente gli altri arrestati si dividevano i ruoli esecutivi. Tra questi il figlio nemmeno ventenne del pregiudicato, utilizzato per l’irruzione all’interno degli esercizi commerciali, la sua convivente di 32 anni e il nipote di 23 anni, impiegati per eseguire dei sopralluoghi all’interno delle rivendite di tabacchi.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©