Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapine in circumvesuviana, fermato 20enne di Ponticelli


Rapine in circumvesuviana, fermato 20enne di Ponticelli
30/10/2012, 12:28

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Polizia Ponticelli, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, il pregiudicato C.R. 20enne di Sant’Anastasia, in quanto gravemente indiziato di una rapina avvenuta sabato scorso a bordo di un treno della Circumvesuviana.  La rapina era avvenuta su un treno della linea Sarno – Ottaviano – Napoli, nel tratto tra Somma Vesuviana e Sant’Anastasia.  Il giovane pregiudicato, mostrando il calcio di una pistola che portava in tasca, aveva rapinato un I-Phone a due minori di Sant’Anastasia. Alla fermata della sua città, il 20enne aveva poi minacciato i due ragazzi intimando loro di non seguirlo.  Grazie agli elementi acquisiti nel corso della denuncia, i poliziotti di Ponticelli erano riusciti ad identificarlo. Poco dopo si erano anche recati presso la sua abitazione di Via Boccaccio ma non lo avevano trovato. I genitori non avevano saputo dare alcuna indicazione su dove si trovasse in quel momento.  Ieri pomeriggio i poliziotti sono tornati  a Via Boccaccio ma questa volta con la certezza che il 20enne fosse a casa sua. Dopo aver ispezionato tutto l’appartamento lo hanno trovato chiuso a chiave in una stanza. Dopo un’iniziale resistenza, il giovane si è arreso. Condotto in Commissariato, C.R. è stato sottoposto ad individuazione di persona e riconosciuto senza ombra di dubbio dalle due giovani vittime quale l’autore della rapina avvenuta lo scorso 27 ottobre. Il 20enne è stato quindi sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per il reato di rapina aggravata e subito condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©