Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rapporti Ue/Cina, Rivellini interviene in aula a Strasburgo


Rapporti Ue/Cina, Rivellini interviene in aula a Strasburgo
14/03/2013, 14:52

In qualità di Presidente della Delegazione interparlamentare Ue/Cina, l'eurodeputato Enzo Rivellini è intervenuto oggi in aula a Strasburgo ed ha sottolineato che la nuova leadership cinese (Il Parlamento cinese ha eletto proprio oggi il nuovo Presidente), stando ai primi contatti ha subito detto di voler migliorare i rapporti con l'Ue.
Questo perché la crisi economica europea ha inciso in maniera importante sulle esportazioni cinesi ed è questa la prova di come, in un mercato ormai globalizzato, tutto ciò che avviene nel mondo è collegato e genera conseguenze e ripercussioni per tutti.
Sottolineando che le transazioni tra Ue e Cina ammontano ogni giorno ad un miliardo di euro e che nel 2013 la Cina vedrà il proprio Pil crescere del 7% (è la percentuale di Danimarca, Finlandia e Svezia messe insieme) Rivellini ha esortato, nel suo intervento, il governo dell'Ue a divenire protagonista di questa difficile fase storica e a sapersi interporre come interlocutore nella dialettica Usa/Cina. Infine poiché i cinesi chiedono da tempo lo status di Paese aderente all'economia di mercato e sembra che nel 2016 possano ottenere tale status ma senza nessuna contropartita, Rivellini ha sollecitato l'Europa a trattare così da ottenere benefici a favore delle aziende europee che oggi subiscono indubbi svantaggi rispetto ai concorrenti cinesi che non operano con i nostri parametri. Non si ripeta, insomma, ciò che avvenne anni fa quando la Cina aderì al Wto, gratis e senza contropartite. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©