Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per loro confermati gli arresti domiciliari

Ravenna: due maestre d'asilo arrestate per violenza sui bimbi

Schiaffi, insulti, un bambino messo con la testa nel water

Ravenna: due maestre d'asilo arrestate per violenza sui bimbi
14/01/2011, 11:01

CONSELICE (RAVENNA) - Due maestre di Conselice, in provincia di Ravenna, sono state messe agli arresti domiciliari da un'ordinanza del Tribunale, con l'accusa di maltrattamenti aggravati contro i bambini dell'asilo presso cui lavoravano.
Le indagini sono nate quando il sindaco del Comune ha ricevuto una serie di denunce su ciò che accadeva. All'inizio non vi ha dato peso, pensando che potessero essere ripicche tra il personale dell'asilo. Ma poi le denunce sono diventate troppe e ha allertato i Carabinieri. I quali hanno messo delle microtelecamere per verificare cosa succedeva. E i risultati sono stati orribili: bambini presi a schiaffi ed insultati o chiusi nel bagno per ore; un bambino a cui è stato fatto mangiare a forza del cibo che non voleva e poi, quando l'ha rigurgitato, gli è stata messa la faccia nel vomito; una bambina lasciata nuda tutta la giornata perchè si era fatta la pipì addosso; un bambino messo con la testa nel water; e molti altri episodi. Alcuni di questi sono stati raccontati dai dipendenti, altri ripresi dalle telecamere. Per porre fine a questa storia, alcuni giorni fa è stato emesso nei confronti di entrambe una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.
All'udienza di convalida la più giovane (41 anni) ha protestato la propria innocenza; l'altra invece ha scelto di non parlare, lasciando al suo legale il compito di spiegare che la linea difensiva che hanno scelto prevede prima di verificare cosa è stato videoripreso dai Carabinieri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati