Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato dai carabinieri elemento di spicco di "Militia"

Razzismo, in manette Stefano Schiavulli


Razzismo, in manette Stefano Schiavulli
11/06/2010, 19:06

ROMA – E’ finito in manette Stefano Schiavulli,  ritenuto dagli inquirenti elemento di spicco dell’organizzazione di estrema destra 'Militia'. Il 25enne di Roma, arrestato dai carabinieri del Ros, dovrà rispondere dell’accusa di ricettazione di una divisa militare dell’Esercito israeliano, risultata provento di rapina - con finalità di discriminazione e di odio razziale e religioso nei confronti dello Stato di Israele - effettuata a Roma, il 17 luglio 2009 da esponenti del movimento neofascista ai danni di un giovane militante di sinistra. Sequestrata anche la palestra popolare “Primo Carnera” che, secondo l’accusa, è stata utilizzata “per svolgere un’attività di proselitismo, aggregazione e diffusione di idee fondate sull’odio razziale ed etnico, in violazione della 'Legge Mancino'.  Si tratta di provvedimenti disposti dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura. I carabinieri hanno perquisito i locali ed oltre alla divisa israeliana, hanno rinvenuto e sequestrato armi bianche e strumenti atti a offendere. Lo scorso 21 maggio, i carabinieri del Ros avevano emesso alcuni “avvisi di garanzia”, nei confronti di un gruppo appartenenti all’organizzazione Militia, ritenuti responsabili di apologia del fascismo, diffusione di idee fondate sull’odio razziale ed etnico e violazione della Legge Mancino, con azioni contro la comunità ebraica romana e la figura del sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©