Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Real Bosco di Capodimonte: una strategia sostenibile per la valorizzazione del sito


Real Bosco di Capodimonte: una strategia sostenibile per la valorizzazione del sito
15/06/2012, 13:06

Giovedì 21 giugno, alle ore 10.30, sarà presentato il Progetto di Valorizzazione del Real Bosco di Capodimonte avviato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania.

Il progetto ha come obiettivo la valorizzazione sostenibile del sito attraverso il recupero delle attività produttive storicamente radicate come la Porcellana, la Floricoltura, l’Agricoltura e l’Erboristeria, e la sperimentazione di nuove forme di gestione partecipata tra pubblico e privato.

Durante la conferenza stampa saranno illustrati i programmi di recupero e rifunzionalizzazione degli edifici storici e delle aree destinate alle coltivazioni, e i primi risultati ottenuti dalle attività sperimentali “La Porcellana di Capodimonte, oggi” promosso in collaborazione con Fabbrica delle Arti, e dai primi accordi di valorizzazione siglati con Slow Food e Confagricoltura Napoli.

Intervengono Gregorio Angelini, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, Stefano Gizzi, Soprintendente per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici per Napoli e provincia, Guido Gullo, Direttore del Real Bosco di Capodimonte,Fabrizio Vona, Soprintendente per il Polo Museale della città di Napoli.

Per la realizzazione delle prime attività sperimentali interventi di Gaetano Pascale, Presidente Slow Food Campania e Basilicata; Francesco Fiore, Direttore Confagricoltura Napoli; Giusi Laurino, direttore artistico Fabbrica delle arti.


Seguirà la visita guidata alla Masseria Torre, alla Fruttiera del Settecento e agli Orti .

Nei giardini della Masseria Torre sarà inoltre offerta una degustazione di prodotti tipici campani a cura di Slow Food Campania e Confagricoltura Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©