Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Realizzava gioielli con oro illegale, commerciante arrestato a Napoli


Realizzava gioielli con oro illegale, commerciante arrestato a Napoli
12/03/2009, 15:03

Lingotti d'oro di provenienza non certificata venivano utilizzati per realizzare monili regolarmente venduti in gioielleria. E' accaduto a Napoli, ad opera di un commerciante di Arezzo, Giuseppe Banelli. La polizia ha sequestrato circa 30 pezzi tra lingotti e lamelle, per un peso complessivo di circa 14 chilogrammi di oro. Il commerciante, intercettato in piazza Mercato, ha tentato la fuga cercando di speronare la moto degli agenti e percorrendo, in controsenso, Corso Garibaldi. L'uomo nascondeva in una piccola borsa sotto il giubbotto un lingotto in oro del peso di circa 2 chilogrammi, altri del peso di 800 grammi e 19 lamelle sempre dello stesso materiale. Nel corso di una perquisizione in una gioielleria del Centro Commerciale il Tarì, di cui Banelli è titolare di un esercizio, la polizia ha rinvenuto un poggiatesta della Tojota, appositamente modificato con uno sportellino, verosimilmente utilizzato per nascondere i lingotti durante il trasporto. Tra le varie scatole ammassate nel retro del negozio ritrovati altri lingotti, avvolti in fogli di giornali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©