Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

REATI: NETTO CALO RISPETTO L'ANNO PRECEDENTE


REATI: NETTO CALO RISPETTO L'ANNO PRECEDENTE
05/08/2008, 09:08

L’analisi dei dati sull’andamento della criminalità in questa provincia evidenzia, nel confronto del primo semestre di quest’anno con lo stesso periodo del 2007, un decremento generale della delittuosità (-10,57%), con un indice di miglioramento molto forte per quel che riguarda gli omicidi (-50,82%) e gli scippi (-30,03%).

           
Il miglioramento del dato in ordine ai cosiddetti delitti predatori, che attengono al settore della sicurezza urbana, si attesta intorno al -20%. Al decremento di oltre il 30% degli scippi, infatti, va ad aggiungersi quello delle rapine di strada (-20,62%) e dei furti d’auto (-11,93%). D’interesse è anche l’omogeneità della diminuzione tra la città capoluogo e i comuni della provincia sia per quanto concerne gli scippi che le rapine. Anzi quest’ultimo dato di confronto è oltremodo rilevante, se si considera che lo scorso anno il divario tra capoluogo e provincia era enorme.
La valutazione generale dei dati sulla delittuosità comporta un giudizio positivo sia del lavoro delle forze dell’ordine e sia del dispositivo di controllo del territorio, in particolare del miglioramento sensibile nei comuni della provincia, ove le forze dell’ordine hanno attuato piani coordinati di vigilanza predisposti sulla base delle specificità dei diversi ambiti territoriali. L’azione di coordinamento sta dando risultati molto positivi, che si confida potranno migliorare ulteriormente in provincia non appena si completerà l’opera di potenziamento di alcuni presidi territoriali strategici.

Va, invece, rilevato come la percezione di sicurezza sia tuttora molto bassa per questa ragione sono in fase di definizione varie iniziative che dall’autunno prossimo verranno avviate progressivamente nei quartieri di Napoli e nei comuni più sensibili.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©