Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I due condannati per omicidio non sono rientrati in cella

Rebibbia: evadono due ergastolani in permesso premio


Rebibbia: evadono due ergastolani in permesso premio
14/04/2010, 20:04

ROMA - A volte accade che, due ergastolani, ricevano un clamoroso "permesso premio" dal tribunale per trascorrere le festività pasquali fuori dal grigiore del carcere. Poi, i due galeotti condannati per omicidio, dopo aver assaporato la fresca aria di libertà, decidono "stranamente" di non ritornare nelle proprie asfittiche celle e di darsi alla "fuga". E' successo a Roma, più precisamente nel carcere (o meglio fuori) di Rebibbia. 
Alberto Ernandez Maggiore e Cesare Genova stavano da un po' tempo lavorando ad un progetto di lavori socialmente utili voluto ed organizzato dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria. Durante la "riabilitazione", avevano partecipato alla pulizia della scuola di polizia penitenziaria di via di Brava, sempre nella città capitolina.
E visto che a Natale si è tutti più buoni ma a Pasqua evidentemente lo si è ancor di più, il Tribunale di sorveglianza di Roma ha deciso di concedere ai due "socialmente utili" un permesso premio che si è rivelato utile si ma all'evasione.
Va precisato, tra l'altro, che la decisione del tribunale è stata presa dopo una consultazione con la direzione del carcere; dichiaratasi favorevole al rilascio momentaneo degli ergastolani omicidi. Ma dopo i 10 giorni di libertà praticamente totale, Maggiore e Genova hanno deciso che ritornare dietro le fredde sbarre non conveniva e, gli inquirenti, avrebbero anche ritrovato una lettera scritta dalla compagna di uno dei due dove si faceva palese riferimento ad un preciso piano di evasione. Il caso fa quasi sorridere ma, il timore, è che prima o poi i due evasi potrebbero adoperarsi in nuovi omicidi. In tal caso chi pagherà? La direzione del penitenziario? I giudici che hanno "premiato" gli ergastolani aprendogli la strada verso la libertà? No: pagherà l'eventuale vittima.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©