Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo era un salvadoregno di 30 anni

Rebibbia, morto un detenuto: si indaga sulle cause del decesso

E' il 16esimo detenuto morto nelle carceri romane nel 2013

Rebibbia, morto un detenuto: si indaga sulle cause del decesso
28/11/2013, 20:42

ROMA - Un detenuto salvadoregno di 30 anni, Cristian Mendoza, è morto ieri sera nel carcere di Rebibbia per cause ancora ignote. L’uomo, alcolista, arrestato lo scorso anno per resistenza a pubblico ufficiale, era in cura al Servizio per le tossicodipendenze. Avrebbe finito di scontare la sua pena a marzo 2014. La notizia della sua morte è stata diffusa su Radio Radicale ed è poi stata confermata dal Garante dei detenuti del Lazio. Non si conosce ancora la dinamica dei fatti, ma le autorità non escludono la possibilità che l’uomo si sia suicidato inalando gas.

Mendoza è il sedicesimo detenuto dell’anno a morire nelle carceri romane. In particolar modo, Mendoza è l’undicesimo detenuto che quest’anno è morto nel carcere di Rebibbia, un penitenziario sovraffollato, che ospita 1.700 detenuti a fronte dei 1.128 che potrebbe ospitare e in cui da mesi manca un direttore titolare.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©