Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Da terre un tempo aride, oggi si arrivano i frutti legalità

Regaliamo legalità, facendo “un Pacco alla camorra”

Prodotti che raccontano storie e cambiamenti

.

Regaliamo legalità, facendo “un Pacco alla camorra”
02/12/2011, 16:12

NAPOLI – Fare il “Pacco” nel gergo dell’ illegalità vuole dire truffare, oggi il “Pacco”, è proprio il caso di dirlo, viene fatto alla camorra. È il Presidente della Regione Campania che presenta l’ iniziativa “ Facciamo un pacco alla camorra”, frase ovviamente provocatoria che sponsorizza un progetto profondo e di riscatto per i territori da tempo martoriati dalle mafie e oggi restituiti alla gente ma soprattutto alla legalità. Infatti nel pacco, che può essere una speciale idea regalo per le imminenti festività Natalizie, si possono trovare prodotti biologici, provenienti da aziende sorte su terreni confiscati e che operano combattendo quotidianamente per il riscatto delle loro terre e dei loro abitanti troppo spesso offesi scambiati per delinquenti, solo perché Casalesi. I prodotti contenuti nel “Pacco” sono dei prodotti che racconta delle storie che parlano di vite cambiate, passate dal delinquere al porsi al servizio del sociale, come avviene per il caffè delle Lazzarelle completamente prodotto dalle detenute del carcere d Pozzoli, nel carcere stesso; oppure dai prodotti realizzati dalla NCO, che per una volta non significa nuova camorra organizzata, bensì Nuova Cucina Organizzata, nome di una azienda agricola che opera a Casal di Principe su terreni confiscati e che offre lavoro a persone un tempo emarginate. Ovviamente dietro questa iniziativa non poteva che esserci la regia di associazioni come “Pol.i.s.” e “Libera” che da anni è in prima linea contro le mafie, ed è proprio nella loro Bottega dei Seperi e dei Sapori che tutti potranno fare “Il Pacco alla camorra”, cosi acquistandolo si potranno sovvenzionare le aziende impegnate nel riappropriarsi civile e legale delle loro terre.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©