Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Articolata indagine patrimoniale

Reggio Calabria, sequestrati dalla DIA 20 milioni di euro

L'imprenditore aveva legami con la cosca Crea

Reggio Calabria, sequestrati dalla DIA 20 milioni di euro
07/06/2011, 09:06

REGGIO CALABRIA - Sequestrati dalla D.I.A. di Reggio Calabria beni per 20 milioni di euro ad un facoltoso imprenditore di Rizziconi (RC): De Marte Ferdinando Fortunato, 48 anni e operante nel settore della produzione, raffinazione e commercio dell’olio d’oliva nella piana di Gioia Tauro. Gli interessi dell’imprenditore si estendevano anche nel settore immobiliare. Lo stesso, inoltre, risulta essere stato socio della ditta che ha costruito un noto centro commerciale nella zona, oggetto di vicende giudiziarie. Il Centro Operativo della D.I.A. di Reggio Calabria, ha condotto un’articolata indagine patrimoniale volta a verificare le modalità d’acquisizione dell’ingente patrimonio societario e personale riconducibile all’imprenditore. Dagli accertamenti è emerso che De Marte, attraverso le sue società, emettendo e ricevendo fatture fittizie e simulando sostenuti costi ed aumenti di capitale sociale, ha indebitamente ottenuto, consistenti risparmi di imposta e cospicui contributi pubblici. Il tutto avvenuto in modo ripetuto e costante. Attraverso il conto dell’imprenditore sarebbero emersi indizi che lo riconducono alla cosca Crea si Rizziconi.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©