Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vittima uccisa per regolamento di conti

Reggio Calabria, titolare panificio ucciso con cinque colpi di pistola


Reggio Calabria, titolare panificio ucciso con cinque colpi di pistola
24/03/2013, 20:23

REGGIO CALABRIA – Ucciso per un regolamento di conti. È accaduto a Reggio Calabria dove il titolare di un panificio, Andrea Catalano, 43 anni, è stato ucciso con cinque colpi di pistola. La vittima, già nota alle forze dell’ordine per episodio non legati alla criminalità organizzata è morto sul colpo, dopo esser stato colpito al torace e alla testa. Al momento dell’agguato, avvenuto verso le 5 circa, la vittima era nel panificio di cui era titolare, in via Vittorio Veneto.
Immediato l’intervento dei carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire ai colpevoli. Al momento pare poco plausibile l’idea di una rapina finita male. Sul luogo dell'omicidio si sono portati i tecnici della scientifica per i rilievi, nella speranza che l'assassino possa avere lasciato una qualche traccia di sè all'interno del panificio. Intanto, per cercare di risalire al movente ed all'autore del delitto, gli investigatori stanno sentendo familiari e conoscenti di Catalano, per tentare di ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo e accertare anche se nei giorni scorsi abbia avuto contrasti con qualcuno.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©