Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il vigilante: " Educatrice troppo brusca"

Reggio Emilia: bimba autistica allontanata dalla mensa


Reggio Emilia: bimba autistica allontanata dalla mensa
22/06/2010, 12:06

REGGIO EMILIA - Una bambina autistica di dieci anni, mentre mangiava aiutata da una pedagogista è stata cacciata dalla mensa. E' accaduto a Reggio Emilia, in un self service del centro commerciale Meridiana. Il motivo per cui è stata allontanata dalla sicurezza, sarebbe il comportamento della bambina, poco consono ad un luogo pubblico. La donna dopo essere andata via con la piccola, ha avvertito sua madre e ha segnalato l'episodio al Presidente dell'associazione Aut Aut, Roberto Vassallo. Il centro commerciale nega la dichiarazione della pedagogista, ma anzi afferma che il vigilante è intervenuto per calmare la situazione. Sembra infatti che la donna abbia avuto atteggiamenti bruschi per convincere la piccola a mangiare. L'educatrice, di fronte all'avvertimento dell'addetto alla sicurezza, si sarebbe allontanata senza che nessuno l'avesse chiesto."E' una professionista seria che fa questo mestiere da anni" ha affermato Vassallo in difesa della donna. Tuttavia il vigilante continua a sostenere che è intervenuto in seguito alla segnalazione degli altri clienti, che non accettavano il metodo educativo della pedagogista. La versione  del centro commerciale non cambia, la donna stava maltrattando la bambina e per questo hanno ritenuto opportuno di dover intervenire.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©