Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Reggio Emilia: lasciano il bambino nel furgone per giocare a videopoker


Reggio Emilia: lasciano il bambino nel furgone per giocare a videopoker
08/07/2009, 13:07

Per le strade di Guastalla, Comune in provincia di Reggio Emilia, questa mattina un pianto disperato di bebè si è alzato da un furgone, parcheggiato sotto il sole cocente. I passanti hanno visto che si trattava di un bambino che piangeva disperatamente e hanno immediatamente allertato i Carabinieri, che subito hanno fatto un giro nei negozi vicini, per vedere se trovavano i proprietari del mezzo. E lì hanno trovato, in un vicino bar, un uomo di 20 anni e una donna di 23 che stavano tranquillamente giocando a videopoker, incuranti del pianto del loro bebè. I Carabinieri li hanno denunciati a piede libero per abbandono di minori; anche se adesso bisognerà vedere se il Tribunale dei Minori prenderà provvedimenti in merito all'affidamento del piccolo. I due si sono giustificati dicendo che avevano abbassato i finestrini per permettere all'aria di circolare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©