Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Reggio Emilia: soldi falsi e armi in casa, arrestato 26enne albanese


Reggio Emilia: soldi falsi e armi in casa, arrestato 26enne albanese
12/02/2011, 17:02

I carabinieri di San Polo d'Enza (Reggio Emilia) hanno arrestato un cittadino albanese di 26 anni e residente in provincia di Parma perchè nel suo appartamento sono state trovate banconote false e armi. Ora l’uomo deve rispondere di detenzione illegale di armi clandestine e munizioni, porto e detenzione abusivo di arma e spendita di banconote falsificate.

Inizialmente i carabinieri cercavano solo banconote false, poi si sono trovati davanti un vero e proprio arsenale. Le indagini sono cominciate lo scorso 22 gennaio, quando un benzinaio ha portato in caserma una banconota falsa da 100 euro, ricevuta da uno sconosciuto che gli aveva pagato una fornitura di benzina di 30 euro. Grazie al sistema di videosorveglianza dell’area di servizio, i militari sono riusciti a recuperare la targa dell’automobile con cui l’uomo si era allontanato.

Ottenuto il decreto di perquisizione, i carabinieri sono entrati in casa del 26enne trovando una pistola marca Beretta con matricola abrasa calibro 7.65 completa di caricatore con 7 proiettili, un contenitore in plastica con 6 proiettili dello stesso calibro della pistola, una scacciacani calibro 8 senza tappo rosso e una carabina calibro 22 completa di caricatore e tre munizioni non censita in banca dati e quindi illegalmente detenuta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©