Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Reggio Emilia: uccide moglie e figli e poi tenta il suicidio


Reggio Emilia: uccide moglie e figli e poi tenta il suicidio
31/08/2009, 10:08

Nuova strage in famiglia, questa volta a Reggio Emilia. Davide Duò, 47 anni, ex operaio disoccupato, questa notte si è alzato e, armato di una mazzetta da muratori e di un coltello per disossare i prosciutti, ha ucciso nel sonno la moglie Sandra Pattio, 45 anni, il figlio Thomas di 19 anni e Elisabetta Detti, 79 anni, padrona di casa che da tempo era loro ospite; ha colpito anche l'altro figlio Marco, di 4 anni, riducendolo in fin di vita. Dopo di che ha ingerito alcool e farmaci in quantità, probabilmente per cercare il suicidio. Verso le 4.15 è uscito di casa e ha chiamato i Carabinieri; ma, probabilmente stordito, è caduto e ha battuto la testa. Ora è ricoverato in coma all'ospedale di Reggio Emilia, mentre i Carabinieri stanno investigando sui moventi dell'accaduto. Si ritiene che l'uomo, definito da tutti un po' ombroso, abbia agito sotto l'effetto depressivo della sua condizione da disoccupato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©