Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Relazioni commerciali Italia-Marocco, convegno a Napoli


Relazioni commerciali Italia-Marocco, convegno a Napoli
19/03/2010, 12:03


NAPOLI - Per le piccole e medie imprese campane, nuove opportunità di partnership internazionali, con un paese dall’economia vivace e fortemente interessato alla cooperazione tecnologica. Il Marocco, grazie alla sua posizione geografica, alla disponibilità di buona manodopera e a una burocrazia sempre più evoluta, si configura come snodo logistico ideale per i paesi del mediterraneo. Se ne parla a Città della Scienza, durante l’iniziativa LE RELAZIONI COMMERCIALI ITALIA – MAROCCO, alla quale partecipano operatori marocchini e imprese italiane. Tessile, agroalimentare, energie rinnovabili, ma anche le strategie organizzative per favorire l’apertura internazionale delle nostre pmi: questi i temi al centro dei lavori, che si concluderanno con incontri business-to-business, tra istituzioni e buyers marocchini e aziende interessate a possibili collaborazioni.  Il Marocco fa segnare dati di crescita costanti ed è una delle economie emergenti della sponda sud del Mediterraneo, come attestato dalle stime del Fondo Monetario Internazionale, nel 2009. Una grande opportunità da cogliere, quindi, per un paese naturalmente votato all'export, come l'Italia, non solo per la qualità delle sue produzioni, ma per settori ad alto valore aggiunto, come servizi e tecnologie. Negli ultimi anni, l’Italia ha consolidato l’immagine di partner affidabile per il Marocco, facendo registrare numeri eccellenti, sia per quanto concerne le importazioni che per le esportazioni. Prendono parte ai lavori, tra gli altri, Enzo Rivellini, Eurodeputato; Sergio Ventrella, Senatore e promotore di un’associazione composta da deputati italiani e marocchini; Riccardo Marone, Assessore alle Attività Produttive della Regione Campania; Cosimo Risi, Consigliere diplomatico Regione Campania. “Questo incontro – sottolinea Antonio Cirino Pomicino, Console Onorario del Regno del Marocco - è nato per avvicinare la Regione Campania al Regno del Marocco, allo scopo di un’apertura totale del nostro territorio al Mediterraneo. Il popolo del Sud Italia è molto vicino anche culturalmente al popolo di Verasco del Mare Nostrum e sono sicuro che le due realtà, nel reciproco interesse, possano creare occasioni per realizzare partnership e cogliere opportunità commerciali”. “Con il decollo della base produttiva dei paesi del Mediterraneo – spiega Edoardo Imperiale, Direttore Generale di Città della Scienza Spa - , l’eccellenza tecnologica e la capacità di innovare prodotti e processi di produzione saranno sempre più percepiti come fattori distintivi, rispetto alla concorrenza. Le piccole e medie imprese italiane sono candidate naturali a giocare il ruolo di partner, nei processi di cooperazione tecnologica ed innovazione nell’area euro mediterranea”. L’iniziativa vede coinvolti il Consolato del Regno del Marocco per la Campania, Città della Scienza Spa, ISVE, Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale, Centro Regionale degli Investimenti Meknès-Tafilalet, Confederazione Generale Imprese Marocco, Consiglio della Prefettura di Meknès.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©