Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La decisione per l'aggravarsi della sue condizioni di salute

Revocato il carcere duro al boss Provenzano


Revocato il carcere duro al boss Provenzano
26/07/2013, 17:09

PARMA - Le Procure di Palermo, Caltanissetta e Firenze hanno dato il loro ok alla revoca delle limitazioni del 41 bis (il cosiddetto "carcere duro") per il boss della mafia Bernardo Provenzano. La decisione è stata presa per l'aggravamento delle condizioni fisiche del boss. Infatti, secondo il bollettino medico, Provenzano è "vigile solo se stimolato. Il suo eloquio non è comprensibile, quando è presente". Inoltre non si muove e i suoi parametri vitali sono ai limiti. Insomma, secondo i medici dell'ospedale di Parma, dove Provenzano è ricoverato, il boss sta rapidamente peggiorando. 
Ed è sulla base di questi accertamenti clinici che i suoi legali hanno chiesto la revoca del carcere duro. Inoltre ha chiesto al Tribunale di Bologna di sospendere l'esecuzione della pena, sempre sulla base delle condizioni fisiche di Provenzano. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©