Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Il valore delle opere supera i 100mila euro

Ricettazione arte sacra, denunciata intera famiglia


.

Ricettazione arte sacra, denunciata intera famiglia
23/01/2010, 11:01

Napoli – Gli agenti del Commissariato P.S. San Carlo Arena hanno denunciato un intero nucleo familiare, per ricettazione di opere d’arte in concorso tra loro.


I poliziotti, nell’ambito di una più vasta operazione di controlli, legata a furti verificatisi in luoghi di culto, hanno operato una perquisizione domiciliare nella loro abitazione di via F. D’Avalos. Il nucleo familiare, composto dal capo famiglia, già noto alla Polizia per precedenti in materia di ricettazione, moglie e figlio, deteneva opere d’arte sacra secondo una prima stima per un valore commerciale di oltre 100.000 Euro.



I denunciati, fatta eccezione per alcuni oggetti, non hanno potuto esibire una documentazione tale da giustificare la presenza presso la loro abitazione di tutte quelle opere d’arte. Gli agenti pertanto hanno sequestrato il tutto e lo hanno portato presso gli uffici del Commissariato S. Carlo.



Oggetto del sequestro sono pertanto stati:

· 2 candelabri di colore giallo raffiguranti un angelo a due braccia.

· 1 crocifisso su base di legno dorato con estremità in ferro.

· 1 corona color bronzo.

· 1 acquasantiera in bronzo raffigurante il Cristo di color rosso pompeiano

· 1 acquasantiera color verde scuro con medaglione raffigurante Madonna con Bambino circondata da greca floreale su base di marmo.

· 1 candelabro di colore giallo.

· 1 olio su tela in cornice di legno raffigurante Madonna con bambino con della braccia sullo sfondo.

· 1 leggìo di legno con specchio riportante scritta “Sorrento”.

· 1 crocifisso in legno con Cristo privo di arti superiori e piedi.

· 1 dipinto raffigurante Madonna con Bambino privo di cornice e con scritta “ proprietà del Santuario – Riproduzione vietata”.

· 1 leggìo di legno raffigurante Madonna con Gesù ed asinello.

· 1 icona in legno con raffigurazione su metallo di Madonna con Gesù.

· 1 ostensorio di legno.

· 1 base di legno

· 1 reliquario.

· 1 crocefisso su base di legno con Cristo verosimilmente in avorio e osso.

· 1 quadro in legno raffigurante Sacra Famiglia.

· 1 stampa in cornice di legno raffigurante paesaggio con cascata.

· 1 quadro in legno con Crocifisso incastonato riportante sul retro la scritta “ christ espanol du XVII – region de soria – pamplona del val carlos”.











· 1 quadro verosimilmente in tela raffigurante Madonna con Gesù in cornice di legno dorato.

· 1 quadro circolare con corona in legno dorato raffigurante fiori.

· 2 angeli laccati, con due piccole collane, di cui una con crocifisso e pietre rosse e l’altra celeste riportante i numeri 381 e 382.

· 1 quadro con cornice dorata raffigurante Madonna Addolorata con mani giunte, mantello blu e spadino conficcato nel seno e con l’aureola alla cui sommita sono riportate due braccia con mano aperta che si intersecano.

· 1 Crocifisso verosimilmente in marmo con Cristo riportante gli arti superiori spezzati.

· 1 Crocifisso in radica su base di velluto in cornice di legno.

· 1 piccola statua raffigurante il Bambin Gesù.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©