Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ricettazione, in manette un algerino


Ricettazione, in manette un algerino
13/10/2009, 14:10


Questa notte gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli hanno proceduto al Fermo di indiziato di delitto per i reati di ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficialeil 36enne algerino Abderrahmane Rakik. Lo straniero era stato colto di sorpresa dagli agenti mentre in piena notte mercanteggiava con altri stranieri vicino l’ingresso di casa sua. Insospetti, gli agenti hanno rapidamente deciso di accertarsi sulla liceità dell’anomala attività notturna del Rakik che appena li ha notati ha immediatamente congedato i suoi interlocutori e si è rinchiuso in casa.
La Polizia, dopo vari e vani tentativi di farsi aprire la porta ha pertanto deciso, con l’aiuto dei Vigili del fuoco, di forzare l’ingresso e procedere ad un esame dell’appartamento dove sono strati trovati numerosi oggetti, tra i quali un pc, numerosi telefonini ed alcuni navigatori satellitari per i quali l’algerino non ha saputo giustificarne la provenienza. Successivamente e grazie alla possibilità di identificare il legittimo proprietario di uno dei navigatori satellitari, rubato ad un cittadino italiano di Serino (Av) il 12 ottobre, il Rakik è stato immediatamente sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione di un navigatore satellitare e resistenza a pubblico ufficiale ed associato alla Casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©